Inverno
Servizi

Vacanze invernali nelle Dolomiti della Val Comelico: le piste da sci tra Padola e Sesto nell'Alta Pusteria, con unico skipass nel Dolomiti Superski. Settimane bianche anche per lo sci di fondo ed escursioni con ciaspole (racchette da neve),

Uaaaau......... Le favolose piste da sci dell'Alta Val Comelico che da Padola raggiungono i 2.000 metri di Col d'la Tenda, dal prossimo inverno 2010-2011 fanno parte del più grande comprensorio sciistico del mondo, il Dolomiti Superski.  Quindi è valido lo skipass Dolomiti Superski.
Un unico Ski-Carosello e unico skipass compreso nel comprensorio sciistico dell'Alta Pusteria, per costituire il nuovo "Giro delle Cime" con 77 km di piste da sci e 31 impianti di risalita.
Il tracciato sciistico "Parco naturale UNESCO Dolomiti", consente a tutti gli sciatori una vista su scenari meravigliosi di incomparabile bellezza, dalla Cima Bagni (2983 m) al Monte Popèra (3046 m), dalla Cima Undici (3092 m) alla Croda Rossa (2965), con le ammirevoli ed uniche Tre Cime di Lavaredo (2999 m) e la cima Dodici (3094 m) , dalla Punta deiTre Scarperi (3145 m) fino alla Rocca dei Baranci (2966).

piste_inverno

Le piste per lo sci di fondo si sviluppano per oltre 30 Km nella Valgrande, meraviglioso anfiteatro circondato da cime dolomitiche dove è possibile una sosta rigenerante e salutare  alle Terme delle Dolomiti. Le Terme delle Dolomiti sono l'ambiente ideale per prendersi cura di se stessi, attraverso le proprietà dell'acqua solforosa e l'atmosfera rilassante dell'oasi naturale di Valgrande.

sci_fondo

La Val Comelico è luogo ideale per il trekking invernale: escursioni a piedi o con le ciaspole (racchette da neve) lungo itinerari battuti o in neve fresca, esperienza entusiasmante per apprezzare l'atmosfera dei paesaggi innevati rigeneranti per il corpo e per lo spirito.
Altre esperienze da provare sono lo sled-dog (slitte trainate dai cani), le passeggiate a cavallo, l'emozione della slitta trainata dai cavalli, il pattinaggio su ghiaccio, lo sci alpinismo, l'arrampicata su ghiaccio.

trekking_ciaspole

La Val Comelico si può anche gustare dal punto di vista gastronomico. Ci sono alcuni appetitosi motivi per venirci a visitare, conoscere ed apprezzare i diversi risvolti di questa splendida terra, con gli assaggi, e non solo, della semplice cucina tipica e specialità dolciarie: casunzi, cneili (canederli), gnocchi di ortica, mnestra d'orgio, brodo orbo, lasagne, crestl, pastin, polenta, frico, patate rostide, mes, rustù (smorm), pèta, fritle, zopi….  il tutto innaffiato di ottimi vini Veneti.

Nei paesi della Val Comelico non mancano certo le tradizioni, tra quelle dell'inverno svetta su tutte il famoso Carnevale ladino del Comelico  con la "Maskarade", la tradizionale mascherata che dall'alba al tramonto coinvolge adulti e bambini con sfilate, musica ed i caratteristici balli tradizionali della "vecia". Una tradizione di secoli vissuta dalla gente locale con il gusto di divertirsi e far divertire i numerosi ospiti, "bon carnaval a duci".

carnevale_matazin

Le settimane bianche organizzate comprendono il cocktail di benvenuto, escursioni serali con le ciaspole accompagnati da una guida alpina, cene tipiche, après ski, passeggiate serali ai "Tròis", i sentieri tematici "dli tradizion" (delle tradizioni), "dli mascri" (delle maschere), "di mestieri" (dei mestieri), "di bacani" (degli agricoltori), con sculture in legno, serate danzanti, fiaccolate con i maestri di sci, serate a tema.