Chiesa Santa Anna
Servizi

Chiesa di S. Antonio Abate - Candide

CHIESA DI S. ANTONIO ABATE - CANDIDE

Accanto alla chiesa pievanale di S.Maria Assunta sorge la chiesa di S.Antonio Abate. Alcuni storici segnalano che un'antica chiesa esisteva in luogo dell'attuale, prima del 1508, eretta  come voto, essa fu incendiata durante l'invasione delle truppe di Massimiliano d'Austria.

La chiesa venne edificata nel 1538 da Mistro Nicolò Ruopel, murador de Carnia. La chiesa dovette essere ultimata nel 1538, come risulta dall'epigrafe su uno dei lati del coro, che reca la data e la firma del costruttore.

La chiesa fu consacrata il 1° luglio 1548 ma subì altri incendi nel1669 e 1705 e nonostante i gravi danni riportati, la popolazione respinse le proposte di demolizione, in forza soprattutto della grande devozione portata a S. Antonio.

Chiesa di S. Antonio Abate - Candide

Nella facciata si può osservare un affresco che raffigura S. Antonio abate.
Nell'interno la navata è ad aula unica rettangolare, coperta da una volta suddivisa in due campate percorse da spesse nervature che disegnano un reticolo.
Anche la volta del coro è innervata da robusti costoloni: essa spicca da peducci pensili che raffigurano teste umane e presenta, ad ogni punto d'incontro delle nervature, chiavi d'arco  in forma poligonali.
Queste sono presenti soprattutto nel coro, sono quasi tutte dipinte con immagini di croci, monogrammi e simboli. Sono rimaste labili tracce di alcuni affreschi mentre sono ancora visibili decorazioni a stelle, a fiori e a crocette.
Al centro dell'abside è collocato il prezioso altare ligneo del XVII secolo: nella nicchia centrale la statua di S. Antonio abate, ai lati raffigurate su tela le immagini di S. Lucia e di S. Caterina d'Alessandria, sopra  la Madonna con il Bambino; le pitture sono attribuite a Cesare Bagni.
Un primo restauro di questo tempio risale al 1960; il secondo nel 1990

back

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database